NOI • Identità terrestre & LEI • Gaia, Terra vivente

«Bisogna rafforzare la consapevolezza che siamo una sola famiglia umana.
Non ci sono frontiere e barriere politiche o sociali che ci permettano di isolarci (52).
«L’interdipendenza ci obbliga a pensare a un solo mondo, ad un progetto comune» (164).
Occorre sentire nuovamente che abbiamo bisogno gli uni degli altri,
che abbiamo una responsabilità verso gli altri e verso il mondo (229)».
Papa Francesco
Laudato si’. Sulla cura della casa comune

L’Ecopsicologia aiuta ad ampliare i confini dell’identità individuale e a riconoscere di essere parte di una rete di ecosistemi sempre più ampi. L’insieme è più della somma delle aperti e quando diventiamo capaci di agire in sinergia i risulti raggiunti insieme superano quello che ognuno di noi singolarmente avrebbe potuto realizzare.

L’allenamento delle relazioni ecologiche – improntate da attenzione, ascolto, rispetto ed empatia – crea delle basi per una relazione salda e collaborativa con se stessi, prima di tutto, e poi con le persone che ci circondano e con il mondo intero, creature umane e non umane. Questa pratica pone le basi per una cittadinanza ecologica, come la definisce Papa Francesco, consolida una nuova identità terrestre, come Edgar Morin definisce il quarto dei sette saperi necessari all’educazione del futuro.

La natura è punto di partenza e di arrivo di un processo di crescita personale: non solo ci accompagna nell’ampliamento dei confini della nostra identità, ma ci permette anche di diventare consapevoli del ruolo che abbiamo nel processo evolutivo, in quanto individui e in quanto sapiens.

L’impegno dell’Ecopsicologia diventa sempre più ampio, arriviamo a quella che Papa Francesco chiama “Cittadinanza ecologica, che il sociologo Edgar Morin chiama “Cittadinanza terrestre”: la consapevolezza che la nostra identità si espande oltre ogni confine. Chiedendoci “che ruolo ho io come essere umano e come individuo nell’ecosistema terrestre” scopriamo… che nessuno di noi è troppo piccolo per cambiare le cose e diventiamo capaci di dare valore a ogni singola persona e a ogni più piccolo gesto.

NOI • Identità terrestre

• I quattro archetipi della leadership
• Inconscio ecologico, bellezza e amore per la vita
• La diversità è ricchezza
• La via dell’azione… insieme
• Le comunità umane come organismi viventi

LEI • Gaia, Terra vivente

• Risvegliare la Biofilia
• Verso un nuovo sciamanesimo
• Il dialogo con l’inconscio ecologico
• Potere personale al servizio della vita
• Green Mindfulness

Questo seminario amplia la visione che abbiamo di noi stessi e della vita; propone idee, strumenti e pratiche per conoscere se stessi più in profondità, ancorarsi al centro della Terra e allenare modalità collaborative di interazione con cui co-creare futuri possibili e desiderati.

Rivolto a:
Rivolto a tutti coloro che lavorano, per sé o con gli altri, per promuovere crescita personale, coscienza ambientale e ricerca interiore. A tutti coloro che vogliono conoscersi meglio e andare oltre i limiti di ciò che credono di essere. A tutti coloro che vogliono creare una relazione più profonda con la natura… quella dentro e quella fuori.

Sede:

Is Arenas, Narbolia (Or)
Sardegna: sardegna@ecopsiche.it


Data e orari
:
12-13 giugno 2021
sabato 10-18; domenica 10-17

Conduzione:

Investimento:
€ 190 iva inclusa (156 +iva) vitto e alloggio esclusi.

Iscrizione:

Iscrizione a Ecopsiché Sardegna
per privati & partite iva

Per informazioni, contatta sardegna@ecopsiche.it (Silvia Mongili).


Riconoscimenti
:
Viene rilasciato un attestato di partecipazione, riconosciuto IES (16 crediti).

Il Seminario è parte del percorso Affonda le radici in ciò che sei, propedeutico ai Corsi professionalizzanti di Ecopsicologia Applicata: Ecotuning, Green Coaching, Green Psychology, EcoCounseling, Green Education.

La quota del Seminario viene scontata interamente dal totale, se si vuole accedere successivamente (entro 12 mesi) al Corso Base Affonda le radici in ciò che sei o a uno dei Corsi professionalizzianti.

 

«La dimensione sciamanica della psiche è una creatura primordiale fatta di pelliccia e piume, conchiglie e polvere di stelle. Un essere ribelle che è parte delle selvagge profondità dell’universo, che ulula con Alterità visibili e invisibili e danza con forze numinose e cosmiche. La dimensione sciamanica della psiche ci circonda, è accampata, in attesa, proprio vicino a noi… appena al di là dei cancelli della nostra mente ordinaria».
Thomas Berry
ecologo e teologo

 

Ecopsiché – Scuola di Ecopsicologia è la prima realtà italiana interamente dedicata alla divulgazione, insegnamento e applicazione dell’Ecopsicologia. Rappresenta in Italia la IES – International Ecopsychology Society.

Locations of visitors to this page

© Marcella Danon ♦ Partita Iva 11783910158
Informativa sulla privacyCookie Policy