In… poesia

L’Ecopsicologia danza tra due poli, entrambi indispensabili per vivere bene la vita. Uno, più legato al Logos, al linguaggio scientifico, alla logica lineare, alla dimensione razionale; serve a farsi comprendere dalla realtà accademica per poter così arrivare ai giovani studenti ancora colmi di speranze e di aspettativa nei confronti dell’Università. L’altro, il territorio dell’Eros, della poesia, dell’intuizione, della chiamata dalle profondità dell’anima, che ha bisogno di un linguaggio non più logico, ma analogico, evocativo… poetico. Questo è uno spazio dedicato a una presentazione dell’Ecopsicologia da cogliere con l’emisfero destro del cervello.

“Se la Terra avesse un diametro di poco più di un metro
e galleggiasse a poca distanza dal suolo sopra un campo qualsiasi,
la gente verrebbe da tutto il mondo per ammirare le sue grandi e piccole piscine d’acqua
e le zolle di terra emergenti dalle acque.
La gente si stupirebbe del sottilissimo strato di gas attorno alla palla
e delle minuscole particelle d’acqua in sospensione nel gas;
si meraviglierebbe di tutte le creature sulla superficie e nelle acque.
E la palla sarebbe considerata preziosa perché unica
e verrebbe protetta perché non si rovini.
Sarebbe la più grande meraviglia conosciuta, fonte di ispirazione, saggezza e bellezza.
La gente l’amerebbe e la difenderebbe con la propria vita,
sentendo che non avrebbe più significato senza la sua esistenza.
Se la Terra fosse grande solo poco più di un metro… “.

 Olaf Skarsholt, ecopsicologo neozelandese

 


La “Ruota panoramica dell’Ecopsicologia” disegnata dall’ecopsicologa Pamela D’Alisa, creatrice e conduttrice del sito Giardinaggio Interiore. Una presentazione sintetica ed efficace di alcuni degli aspetti principali toccati e approfonditi dall’Ecopsicologia.

 

Il primo manifesto per l’Ecopsicologia creato nell’ambito della European Ecopsychology Society – EES, nell’anno della sua creazione, il 2005. Oggi l’associazione internazionale è cresciuta molto e si è rinominata International Ecopsychology Society – IES.

 

 

Una coinvolgente presentazione dell’Ecopsicologia attraverso parole e immagini, ancora della collega ecopsicologa Pamela D’Alisa. Una presentazione in ppt, pubblicata su ecopsicologia Webzine.

 

 

La rubrica “La parola ai poeti” sulla webzine (magazine on line) ECO WE – La voce italiana dell’Ecopsicologia.

 

 

 

 

L’Ecopsicologia parte dal presupposto che il contatto diretto con l’ambiente naturale stimola la relazione con le parti meno addomesticate e più vitali di noi stessi, indispensabili per realizzare appieno la nostra identità.
Questo è solo l’inizio di un processo – fondamentale in questa precisa contingenza storica per la nostra sopravvivenza come specie – che ci porta a una visione più ampia del nostro potere e delle nostre responsabilità, come sapiens sapiens, sulla Terra.

Scopri di più ecopsicologia

 

 

Ecopsiché – Scuola di Ecopsicologia è la prima realtà italiana interamente dedicata alla divulgazione, insegnamento e applicazione dell’Ecopsicologia. Rappresenta in Italia la IES – International Ecopsychology Society.

Locations of visitors to this page